IL GRUPPO SUAD

STILI

Sword dance

“Danza della spada”, apparentemente il paradosso più grande della danza orientale: uno strumento così forte ed evocativo nelle mani di una sinuosa ballerina. Invece il connubio è perfetto e la fusione è totale. La danzatrice diventa una valorosa guerriera, la spada perde la sua violenza e non allude più ad efferati combattimenti, ma alla straordinaria forza delle donne.

Veil, Fan Veil, Ali di Iside

Gli attrezzi più rappresentativi nell’immaginario collettivo della danza del ventre, diventano un proseguo delle mani, amplificano la leggerezza e creano vortici di colori che prendono vita e danzano non più per mano della ballerina, ma insieme a lei.

Percussion

Il vero cuore per noi della danza del ventre, dove l’anima scalpita per danzare vicino al corpo. Il vero banco di prova per una danzatrice. Al ritmo incalzante della tabla non si può mentire, si deve avere il controllo assoluto di ogni muscolo, bisogna dosare il respiro e sfidare con crescenti vibrazioni del corpo il suono prepotente della darbuka che si percepisce fino nello stomaco.

Latin Bellydance

Ultimo stile nato in casa Suad. Le musiche latine – la vitalità del samba, l’eleganza della rumba, la forza del paso doble e l’allegria travolgente della salsa – fuse con le movenze più sensuali della danza del ventre, fanno di questo nostro stile un mix esplosivo e travolgente.

Saidi

Il nostro Saidi mantiene l’allegria, la forza, l’energia e l’uso del bastone del Saidi classico, ma la tradizione viene reinventata e resa maliziosa dall’uso dei tacchi e da vestiti stretch che ammiccano alla femminilità della donna.

Modern Bellydance

Ricerca costante di nuove sonorità anche molto lontane dalle musiche arabe. Movimenti di ispirazione contemporanea e moderna vengono contaminati ed ammorbiditi dalla sinuosità dei movimenti della danza orientale dando vita ad uno stile innovativo ed esclusivo Suad.

Sharqi

Lo sharqi è l’evoluzione della danza orientale classica; il nostro stile è l’evoluzione dello sharqi. Eleganza e leggerezza prendono vita in ampi e fluidi movimenti nello spazio. Le musiche hanno un profumo di tradizione, ma lo sguardo è sempre proiettato verso il futuro. La femminilità in questo stile è portata all’estremo, complici vestiti esclusivi, sfarzosi ed eleganti, impreziositi da bracciali, collane e orecchini luccicanti.

Tribal contamination

Il nostro tribale è profondamente ispirato all’ATS classico e al tribal fusion americano, ma poi si reinventa con sonorità che rimandano all’Africa primordiale e all’India più tradizionale. Il colore nero e le gonne molto ampie dominano, così come monili, cinte e collane di richiamo etnico.